Prurito da puntura di zanzara, il rimedio tutto naturale: ecco il trucco della nonna che pochi conoscono

Come alleviare il fastidioso prurito provocato dalla puntura delle zanzare? C’è un rimedio completamente naturale che risolve il problema.

Le stagioni calde portano con sé inevitabilmente l’arrivo delle zanzare e con esse il brutto inconveniente della puntura di questi insetti. Non tutti vengono punti allo stesso modo: ci sono persone che sono particolarmente attaccate dalle zanzare, altre che lo sono di meno o quasi per niente.

Rimedi naturali alle punture delle zanzare
Come alleviare in modo naturale la puntura delle zanzare? – (Newtonline.it)

Dipende molto dal tipo di odore che emana la pelle: rimane il fatto che le zanzare pungono e la conseguenza è un prurito cutaneo molto fastidioso. La pelle si arrossa, rimane il segno della puntura dell’insetto e scompare solo dopo diversi giorni. Nonostante si cerchino vari sistemi per tenere lontane le zanzare capita sempre che in qualche luogo ci si imbatta in esse e si venga punti. Come fare, allora, per alleviare il bruciore ed il prurito? Oltre ai prodotti specifici pensati apposta per questo di origine chimica da acquistare in farmacia o parafarmacia, esisto dei rimedi totalmente naturali che si rivelano altrettanto efficaci, se non di più.

I rimedi casalinghi e naturali per combattere la puntura delle zanzare

Si tratta dei cosiddetti “rimedi delle nonne”, quei metodi casalinghi che nascono dall’esperienza e sono stati tramandati di generazione in generazione proprio per la loro efficacia. Questi sistemi sono completamente naturali e composti da ingredienti di uso comune in cucina o in casa perciò anche molto economici. Ecco come trovare sollievo dopo la puntura delle zanzare senza dover ricorrere a sostanze chimiche complesse e talvolta con riscvolti nocivi.

Rimedi naturali alle punture delle zanzare
Miele, aloe, cubetti di ghiaccio tra i rimedi naturali per la puntura delle zanzare – (Newtonline.it)

Per alleviare il prurito e anche il gonfiore che si crea sulla parte punta dalla zanzara c’è la farina d’avena. Si prepara mescolando questo tipo di farina con dell’acqua e formando così una sorta di pasta da applicare sulla pelle irritata e lasciar agire per 10 minuti. Anche tamponare la zona punta con un cubetto di ghiaccio avvolto in un panno può ridurre l’infiammazione e dare un sollievo immediato. Bisogna lasciarlo sulla parte per almeno 5 minuti per intorpidire la pelle e lenire così il fastidio.

Altro ingrediente estremamente efficace è il miele che ha potere antibatterico e antinfiammatorio e lenisce bruciore e prurito. Si può provare anche ad applicare un po’ di aloe vera sulla parte irritata e lasciarla asciugare per favorire la riparazione della pelle dal morso della zanzara. Fornisce sollievo anche il bicarbonato di sodio usato allo stesso modo della farina d’avena e cioè unito all’acqua per formare una crema. Con un tempo di posa di 10 minuti agisce in modo efficace.

Per ridurre l’infiammazione in atto è utile anche il basilico. Si devono mettere quasi 1 grammo di foglie in infusione in 2 tazze di acqua e quando il composto è freddo si applica sulla parte da trattare immergendovi un panno. A scopo lenitivo e disinfettante c’è pure l’aceto di mele che riduce in modo tempestivo le sensazioni di prurito e di bruciore. Infine, anche la cipolla da strofinare o l’applicazione di timo tritato o ancora, l’infuso freddo di camomilla, sono rimedi altrettanto risolutivi.

Impostazioni privacy