Questo smartphone poteva fare qualcosa di assurdo: ecco perché in pochi lo ricordano

Vi ricordate di questo smartphone? Poteva fare qualcosa di assurdo, ma oggi non ne parla più nessuno e c’è un motivo preciso.

Nel corso del tempo, il mondo degli smartphone ha fatto passi da gigante e presenta alcuni modelli con specifiche tecniche che sono a dir poco pazzesche. E non parliamo solo dei top di gamma come iPhone e Samsung Galaxy, ma anche di mid range ed entry level che col tempo sono entrati nel cuore dei consumatori. Grazie a funzionalità avanzate e a prezzi che sono ridotti e adatti ad ogni tipo di portafoglio.

Ecco come funzionava questo smartphone, funzionalità assurde
Questo smartphone dà modo di fare qualcosa di assurdo – (Newtonline.it)

Nel corso degli anni, oltre ai modelli canonici, ne sono stati lanciati tanti altri di cui probabilmente mai avete sentito parlare. Per via dei loro numeri di vendita ridotti, del successo mai arrivato o altre ragioni. Ce n’è uno in particolare che di recente è tornato virale su TikTok e che permetteva di fare qualcosa di assurdo. Ecco di che cosa si tratta, l’idea era molto interessante e chissà che in futuro non possa venire riproposta in maniera più moderna e avanzata.

Lo smartphone che si smonta: ecco come funzionava e perché ha fallito

Questo modello di smartphone ha destato parecchio scalpore già ai tempi, e ancora oggi fa parlare. Non si sa bene il motivo, ma è tornato virale su TikTok tra i consumatori più giovani appassionati di tecnologia. Molto probabilmente proprio per il suo funzionamento, che dava modo di smontarlo. Una idea apparentemente geniale, ma che però non ha mai avuto il successo sperato. Tanto che non se ne parla qui mai e potreste non averlo mai sentito nemmeno menzionare.

Ecco come funzionava l'LG G5, smartphone che si smontava
LG G5 era lo smartphone che si poteva smontare- (Credit: screenshot lg.com) – Newtonline.it

Si tratta dell’LG G5, un device di fascia media che era pensato per venire incontro alle esigenze di ogni tipo di consumatore. Proprio per il fatto che poteva smontarsi, con alcuni moduli che si staccavano e venivano sostituiti da altri. A seconda di quello che il proprietario voleva fare. Pensate per esempio che si poteva togliere la batteria per inserire un grip della fotocamera. E tanto, tanto altro. Per un fai-da-te che almeno all’apparenza rappresenta una possibile evoluzione per il futuro.

Ma passiamo alle note dolenti, ossia il fatto che oggi non viene più nemmeno menzionato e nessuno se lo ricorda. Il motivo è presto detto: non ha mai avuto successo e si è rivelato un flop totale. Questo perché c’erano veramente pochi moduli disponibili, e dunque risultava inutile comprarlo se non c’erano funzionalità reali da poter testare. Chissà che in futuro non possa venire riproposto, per ora non se ne sta parlando.

Impostazioni privacy